BLAUPUNKT
HIFI Steuergerät 23450
Lo Steuergerät secondo Blaupunkt

Questo è l'apparecchio che più si avvicina ai miei gusti "fonici" mai prodotto dalla Blaupunkt.

Steuergerät tradotto significa Unità Elettronica di Controllo.
Racchiude il sintonizzatore e l'amplificatore entrambi stereofonici, e vi si può collegare un giradischi, piuttosto che un lettore CD/DVD o qualsiasi altro tipo di fonte sonora
Quello che mi ha affascinato di questo apparecchio non è la potenza, parliamo infatti di 4 W prodotti da un Single Ended di ECL86, ma la profondità, la setosità, la precisione del suono riprodotto.
La musicalità della ECL86 è fuori discussione. Infatti nei siti "eso" i thread ECL86 vs EL84 si sprecano ancora oggi.

Ho accoppiato questa macchina con una coppia di meravigliose Goodmans X, sorelle maggiori delle celeberrime Maxim.
L'efficienza di questi box è sufficiente a "far suonare" bene, veramente bene il
Blaupunkt. Ho provato ad accoppiarlo ad un'altra coppia di box tra quelli che preferisco, dei box 450 della Grundig ma il risultato non è stato altrettanto soddisfacente.

La linea della Blaupunkt si avvicina a quella di altri apparecchi dell'epoca, Graetz, Nordmende. Uno degli ultimi apparecchi legno/vetro.
Stanno per affacciarsi sul mercato i mostriciattoli giapponesi con la faccia in alluminio anodizzato e tasso di retroazione dell'85%.

Ancora due parole sulle Goodmans X che meriterebbero da sole una pagina del sito.
Tra le migliori realizzazioni inglesi prodotte per l'esigentissimo mercato tedesco, montano altoparlanti in Alnico ottenuto per fusione, il migliore tipo di Alnico.
Le membrane sono in gomma di altissima qualità, infatti si sono mantenute in perfette condizioni sino ad oggi.


La scelta dei diffusori è importantissima per valorizzare questa ed altre macchine simili dell'epoca.
Con i diffusori sbagliati finali in single ended vi procureranno solo qualche sbadiglio ma accoppiatele una coppia di diffusori di questa classe, con questa efficienza e questa altissima qualità.

Meglio se con bassa tenuta in potenza, così tutta la ricerca è stata veramente fatta sulla qualità e non sulla potenza.

Con le Rogers sono probabilmente tra le migliori casse vintage per questi livelli di potenza che si possano immaginare.

Il miglior sito sulle Goodmans Maxim è questo http://www.eastmarinedrive.com/audio/2003/maxim.html

CARATTERISTICHE PRINCIPALI
Anno di prduzione 1963/64

Principio di ricezione: Supereterodina

Frequenza intermedia IF: 460/10700

Nr circuiti accordati:
6 Circuiti AM
10 Circuiti FM

Gamme d'onda:
AM
Onde medie (OM)
Onde lunghe (OL)
Onde corte (OC1)
Onde corte (OC2)
FM

UKW

Tensioni di funzionamento (CA)
110; 125; 160; 220 Volt

Prese per altoparlanti esterni

Materiali Mobile in legno
Forma Soprammobile con tastiera.

Dimensioni (LHP) : 615 x 210 x 245 mm

Peso netto 10,1 kg

Valvole: ECC85 ECH81 EAF801 EM87 ECL86 ECL86

Antenna orientabile in ferrite

DIFFUSORI ACUSTICI SEPARATI

Come qualsiasi sinto-amplificatore moderno l'unità non è provvista di altoparlanti posti all'interno del mobile, sarebbe impossibile ottenere qualcosa che possa fregiarsi del titolo di HI-FI.

Ho già descritto il piacere che procurano questi bellissimi e rari diffusori, di cui non posso mostrare gli enormi magneti e l'accurata lavorazione Made in England perchè sono sigillati, davanti e dietro, quasi impossibili da smontare.
Ma non ce n'è bisogno, sono perfetti.

DECODER STEREO

L'unità è dotata di Stereo-Decoder, quindi è veramente stereo, non come la maggior parte delle altre radio dell'epoca che erano in realtà monofoniche quando si ascoltava una stazione FM stereo.
Cioè il giradischi si sentiva in stereo, ma la radio comunque sempre in mono.

ANTENNE

All'interno del mobile è presente un dipolo per la ricezione FM ed una antenna rotante in ferrite per la ricezione AM.

La sensibilità in ricezione con le antenne interne è molto buona e non c'è bisogno di antenne esterne.
Oggi questo è scontato, ma nel 67 non lo era affatto.

SEZIONE FM

La sezione FM è composta dalla collaudatissima ECC85 in configurazione Amplificatore RF/Oscillatore-Mescolatore.
La sezione non è afflitta dai problemi che caratterizzavano gli apparecchi dell'epoca, in particolare lo Stereomeister 3000 della Grundig, cioè l'instabilità nel mantenere la sintonia.
La sezione FM è comandata da una manopola separata rispetto alla sezione AM.
La complessità meccanica di questa soluzione è minima, aumentando enormemente l'affidabilità del sistema.

L'occhio magico funziona perfettamente.

CONTROLLO TONI CON INDICAZIONE DEL LIVELLO

Il sistema di controllo dei toni è molto efficiente. Sopra le grandi manopole dei controlli di tono troviamo una banda che si illumina progressivamente indicando l'enfasi data alla banda su cui agiscono.

COMANDI

A sinistra l'occhio magico che indica la perfetta sintonizzazione di ogni stazione.
La prima manopola in alto a sinistra è quella del comando del volume, con loudness incorporato.
Assialmente a questa troviamo ad un primo livello la manopola del bilanciamento tra i canali Destro e Sinistro.
Sempre assialmente alla manopole del volume, ma ad un secondo livello di profondità troviamo la manopola che permette la rotazione dell'antenna in ferrite per le bande AM.
Sotto vediamo la manopola
della regolazione dei Bassi.
La scala superiore è quella delle bande AM, cioè Onde Corte, Medie, Lunghe.
La scala inferiore è quella della banda FM.
Alla destra della scala troviamo le manopole coassiali della sintonia AM ed FM.

Sotto vediamo la manopola della regolazione dei toni Acuti.

I tasti cominciando da sinistra sono rispettivamente:

Solo - HI-FI - On/Off - Giradischi/CD - Antenna in Ferrite - Onde Lunghe - Onde Medie - Onde Corte - FM - Mono/Stereo - Muting

LATO POSTERIORE

Cambiatensione e cavo di alimentazione
Uscita per altoparlanti esterni.
Ingresso/Uscita per registratore.

Ingresso giradischi, CD, AUX.
Ingressi antenna AM ed FM e presa di terra.

Impressioni di ascolto
Premetto che NON sono un esperto audiofilo e che quindi queste mie impressioni hanno esattamente il valore che hanno, cioè sono le mie impressioni.
La sezione radio è perfetta, stabile, con una perfetta selettività ancora oggi e con un facile sintonizzazione delle emittenti dovute alla lunga scala.
Altri apparecchi concorrenti Graetz Stereo Unit 250 o Grundig Stereomeister 3000 avevano 5/6 stazioni preselezionabili e memorizzabili, ma su quest'ultimo, lo Stereomeister, questo preziosismo era una gran fonte di problemi.

I miei banchi di prova da tempo sono due, sempre gli stessi,
Hosianna Mantra, il capolavoro dei Popol Vuh e The 6 Unaccompanied Cello Suites di Bach suonate, anzi INTERPRETATE da Yo-Yo Ma.

Il letture CD è un Grundig CD35, la migliore macchina che mi sia mai capitata tra le mani.

Descrivere per iscritto come vengono riprodotti questi brani da questo impianto richiede un grande sforzo di immaginazione, anche da parte di chi legge, rotondità, dolcezza, prontezza, bassi frenati, acuti MAI affaticanti.
Proprio la fatica di ascolto è la sensazione più lontana dall'accoppiata Blaupunkt/Goodmans, non arriva mai.
L'unica sensazione spiacevole è ... quando è tardi, e bisogna veramente interrompere l'ascolto e spegnere tutto, perchè domani è ancora una giornata di lavoro.

Per completezza devo dire che questo Blaupunkt non è la macchina adatta per ascoltare i Nirvana ........ ma all'epoca loro non c'erano!

IL RESTAURO
Come al solito l'apparecchio è stato completamente smontato, ripulito, e sono stati sostituiti i condensatori in perdita ed una delle due finali.
L'alimentatore è stato verificato con molta accuratezza ed il grosso gruppo dei condensatori elettrolitici è stato rigenerato
Ecco infine la solita notturna sula macchina restaurata, collaudata e pronta a funzionare

Home page

CONTATTI



Sono raggiungibile al 331-6016062 o su info@tubesound.it

Grazie Giovanni



- SH399 - Radio a valvole - Tube radios - Vacuum tubes - Röhrenradios - HH384 -