LOEWE OPTA
Venus Luxus 2791W
Loewe, è un produttore tedesco di elettronica fondato nel 1923 dai Dr. Siegmund e David Loewe a Berlino. L'azienda ha sede ora a Kronach.

Il Dr. Sigmund Loewe inventò il circuito integrato negli anni 20 e nel 1931 Loewe fu la prima compagnia al mondo a produrre la televisione.

I principali settori di mercato di cui si occupa sono: Le Tv, i lettori e registratori DVD, i videoregistratori e i dispositivi Hi-Fi.

Fonte - Wikipedia
With the courtesy of www.radiomuseum-bocket.de

In posizione statuaria la mia Milly ha deciso di fare la guardia alla bellissima Loewe Opta Venus Luxus 1791W.
Come credo di aver già scritto in occasione di altre recensioni i modelli di punta prodotti dalla prestigiosa Loewe Opta erano le Hellas e le Venus.
In questo caso questo modello è particolarmente interessante sia dal punto di vista acustico che da quello collezionistico perchè è stato dotato di un raffinato sistema di tweeter a tromba esponenziale (solo Saba e Nordmende hanno osato tanto) e di uno stadio finale composto da due ECL82 in controfase.

La diatriba se dal punto di vista acustico erano migliori le ECL82/ECL86 o le EL84 non si è mai sopita ed ognuno ha fatto le sue scelte.
Io preferisco le pur meno potenti ECL82/ECL86. Meno potenti si fa per dire, parliamo di mezzo watt reale di differenza!

Come al solito, e figuriamoci sui suoi modelli di punta, la Loewe Opta curava molto il legno ed i fregi e 'apparecchio è infatti bellissimo. Le venature sono molto pronunciate, simmetriche. Veramente in questo caso le foto non rendono.
La Venus è piena di particolari interessanti; gli indici di sintonia che si illuminano quando selezionati, il trattamento dello chassis che lo fa sembrare nuovo dopo 55 anni, i numerosi registri illuminati, tutto è studiato per piacere ... e per durare!

Tecnicamente l'apparecchio è destinato a dare molte soddisfazioni, la sintonia è assolutamente stabile e "la voce" è profonda, limpida e potente.
D'altra parte l'altoparlante anteriore è enorme, nel lato più lungo è quasi 30 cm.
Ma passiamo alle foto e ad una descrisione più dettagliata.

Sto cercando di contattare il sig. Horst Fraund, proprietario del negozio Radio Sauerwein a Frankfurt am Main che nel 1958 vendette questo apparecchio, mi piacerebbe poter pubblicare una vecchia foto del suo negozio.
CARATTERISTICHE PRINCIPALI
Anno di costruzione 1956-58

Nr circuiti accordati:
8Circuiti AM
12 Circuiti FM

Gamme d'onda:
AM
Onde medie (OM)
Onde lunghe (OL)
Onde corte (OC)
FM
UKW

Tensioni di funzionamento (CA)
110; 125; 160; 220 Volt

1 Woofer/Larga banda anteriore
1 Tweeter con trombe esponenziali

Dimensioni (LHP) : 665 x 400 x 285 mm

Peso netto 13 kg

Valvole 7:
ECC85 ECH81 EF85 EABC80 EM80 ECL82 ECL82

Antenna AM rotante in ferrite.

BANDBREITE SCHALTBAR

Il sistema di correzione della risposta in frequenza è composto da 6 tasti che inseriscono curve di equalizzazione predefinite.
Il tasto 3D inserisce i tweeter laterali.
Il tasto BASS enfatizza i toni bassi (ma sono già abbastanza)
Il tasto JAZZ enfatizza i toni acuti (io ascolto con i tasti 3D e JAZZ premuti).
Il tasto SOLO limita gli estremi di banda.
Il tasto SP (Sprache) accentua i toni medi per esaltare la voce (ottimo per l'ascolto dei radiogiornali)
Il tasto TA permette di selezione come fonte un giradischi o di un CD.

L'ultimo tasto a destra FA seleziona l'antenna interna in ferrite piuttosto di quella esterna, tale tasto è attivo ovviamente solo selezionando una delle bande AM.

CONTROLLO TONI CON INDICAZIONE DEL LIVELLO

Il sistema di controllo dei toni molto efficiente. Sopra le grandi manopole dei controlli di tono troviamo una barra che cambia progressivamente colore indicando l'enfasi data alla banda su cui agiscono.

CONTROLLO SINTONIA SEPARATI TRA AM E FM

Il sistema di sintonia un'altro gioiello.
L'apparecchio dotato di meccanismi di sintonia separati per le bande AM e per quella di ciascuna delle due bande FM.
La manopola della sintonia una sola ma un selettore commuta su sistemi di cavi e pulegge separati a seconda della banda.

L'occhio magico è nuovo.
Questa valvola funge da indicatore di sintonia

Ecco l'elaborato meccanismo che permette la rotazione dell'antenna in ferrite per le bande AM
Un'altro capolavoro.
Gli indici sono protetti da un guscio con una lampadina posta internamente che si accende quando viene selezionata la banda relativa a quell'indice.
Qui sotto, come visibile, è stata selezionata le banda FM.
Qui sotto una delle bande AM.
Ed ecco il risultato finale (banda AM selezionata)

COMANDI

A sinistra si trova il comando del volume (con loudness incorporato). Tirando la manopola del volume si varia la campana della media frequenza in AM per cui si ha la sensazione di avere un po di più acuti. Ricordo che una volta le bande AM erano molto importanti.
Partendo dall'alto troviamo la scala FM, la scala AM per le Onde Corte, Medie e Lunghe.
La serie dei tasti del Bandbreite Schltbar illustrata in precedenza.
Sotto da sinistra troviamo la manopola del controllo dei bassi immersa in un piacevole alloggiamento di plastica tinta avorio.
Nell'ordine troviamo poi i tasti di accensione, Giradischi, Registratore/Aux, Onde Lunghe, Corte, Medie, FM.
Alla destra il controllo degli acuti.
Vi infine la manopola della sintonia, il cui movimento molto piacevole essendo supportata da un grosso volano.
Coassialmente a quest'ultima si trova la manopola di rotazione dell'antenna in ferrite.

ALTOPARLANTI

L'altoparlante è ellittico a larga banda.

Intendo dire veramente a larga banda, la profondità dei bassi e la cristallinità degli acuti stupirà chiunque, me per primo.

Date le generose dimensioni la potenza applicabile è molto elevata.

Le due ECL82 forniscono poco meno di 7 watt.

LATO POSTERIORE


Uscita per altoparlanti esterni.

Presa per registratore e giradischi.

Ingressi antenna AM ed FM e presa di terra.

IL RESTAURO
Appena arrivata era così ... supporto altoparlanti sfondato, manopola senza borchia, modanatura inferiore sinistra in legno assente, vernice totalmente screpolata ed opacizzata, elettricamente non funzionante e nemmeno meccanicamente.
Insomma, qualche lavoretto c'era da fare.
Il mobile dopo il sapiente lavoro dell'ebanista.
Non sembra ma si tratta dello stesso mobile della foto sopra.
Dopo il lavaggio a secco della tela altoparlanti.

La saldatura delle viti di fissaggio delle griglie laterali.

Si rompono SEMPRE svitando i dati di fissaggio ossidati e bloccati.

Montaggio trasduttori
Restauro elettronico
Ingrassaggio guide indicatori, dopo accurata pulizia e lappatura naturalmente.
Altra fase del montaggio scheermo posteriore dopo la riverniciatura
Montaggio
Ancora montaggio
Particolare della sostituzione di un condensatore
La fase di collaudo
... e la solita, immancabile, notturna finale

Home page

CONTATTI



Sono raggiungibile al 331-6016062 o su info@tubesound.it

Grazie Giovanni